Articoli scritti Franco Burla, Loredana T. Pedata, Mara Lastretti and Maria Elena Cinti

dal Numero 12 - 2016 (Politiche)

Orientarsi per crescere. Riflessioni su un percorso di orientamento al futuro

Abstract
L’articolo presenta l’esperienza di un percorso di formazione e orientamento effettuata in una scuola secondaria di primo grado.
L’obiettivo generale del progetto effettuato era quello di affiancare e supportare gli studenti della classe terza nella loro scelta per la scuola secondaria di secondo grado, all’interno di un percorso strutturato di “azioni” per l’orientamento in grado di [...]

dal Numero 12 - 2016 (Ricerca & Tecnologia)

Burnout, stress lavorativo e dimensioni psicologiche correlate negli operatori dell’area riabilitativa

Introduzione

Nell’ottica di indagare la presenza di burnout nelle professioni sanitarie della Riabilitazione, ci siamo imbattuti in una numerosa letteratura scientifica, che tuttavia trattava tale argomento soprattutto in relazione ad altre figure dell’helping professions (quali medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali).
Tale studio è stato intrapreso con l’obiettivo di approfondire l’argomento nei professionisti della riabilitazione quali fisioterapisti, [...]

dal Numero 9/10 - 2014/2015 (Ricerca & Tecnologia)

“Educatore professionale”: un caso di studio per la valutazione dell’offerta formativa blended

Università e qualità: un binomio necessario ma portatore di conflitto
Sabrina Ficco
Le procedure di assicurazione della qualità a livello universitario prendono l’avvio da alcune sollecitazioni esterne, in primo luogo quelle dettate dalla cultura della valutazione, della trasparenza, dell’accountability che crescono di pari passo con l’affermarsi di modelli di valutazione delle politiche pubbliche, aderenti, sin dalla fine [...]

dal Numero 5 - 2012 (Ricerca & Tecnologia)

Adolescenti e tecnologie ai “tempi della crisi”: interventi educativi

Abstract
In un’epoca di trasformazioni continue gli individui, le istituzioni e la società sono in crisi. E i giovani, per le loro caratteristiche interne, riflettono acutamente i mutamenti e le trasformazioni continue come delle “spie” di allarme.
Negli ultimi anni i comportamenti a rischio esprimono sempre più una dimensione quasi de-realistica in cui i ragazzi tendono a rinchiudersi: [...]

dal Numero 1 - 2008/2009 (Saggi)

Laboratorio Teatrale “Il ruolo, la maschera, la vita”

Abstract
I giovani, dopo la fase adolescenziale, devono affrontare diverse difficoltà legate anche alla necessità di superare i modelli comportamentali del precedente periodo e dunque alla necessità di raggiungere l’indipendenza.
Constatare il diffuso atteggiamento passivo del mondo giovanile dovrebbe spingere, non solo i genitori ad affiancare maggiormente i propri figli, ma anche docenti, operatori di supporto alla [...]