Numero 12 - 2016

  • Numero 4
  • Primo Piano

In margine all’VIII Congresso Nazionale SIe-L

di Tommaso Minerva

L’VIII Congresso Nazionale della SIe-L si terrà a Reggio Emilia dal 14 al 16 Settembre prossimo.
Il punto chiave di questo congresso è quello di provare a definire quali potranno essere gli scenari di evoluzione della applicazione e utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ai processi della formazione, dell’ educazione, dell’editoria e dell’informazione. Uno sguardo, un ponte, verso il futuro o, meglio, verso i futuri possibili.

Le tecnologie della informazione e della comunicazione hanno/stanno cambiando radicalmente e tumultuosamente il mondo. Da studiosi, educatori, tecnologi, desideriamo capire ed essere attori di questo processo. Vogliamo anticipare e non subire, guidare e non essere guidati, proporre e non semplicemente accogliere. L’VIII Congresso Nazionale SIe-L si apre a queste prospettive e su queste tematiche sono stati chiamati a raccolta i migliori esperti italiani delle Università, della Scuola, delle Imprese, delle Pubbliche Amministrazioni, della Sanità per portare un bagaglio di esperienze e competenze e una pluralità di punti di vista.

La risposta è stata entusiasmante, ben oltre ogni aspettativa. Al momento (22 Luglio, n.d.r.) hanno confermato la propria partecipazione oltre 315 delegati da ogni regione e da molte università, scuole e istituzioni italiane. Le proposte di esperienze e contributi sono state 156 da cui sono state selezionate 54 relazioni per la tre-giorni congressuale sulla base di una pluralità di rappresentanze e tematiche mentre oltre 135 sono stati i contributi accolti dal Comitato Scientifico come significativi.
Il congresso, in verità, è già cominciato il 28 Giugno. Dal 28 Giugno e fino al 9 Settembre, con una pausa a cavallo di agosto, il congresso si svolgerà in web-conference. Per dare spazio e valorizzare tutte le esperienze e ricerche significative si svolgono 3-4 sessioni settimanali, indicativamente dalle 16:00 alle 18:00 dei giorni feriali, in cui i relatori possono esporre i contenuti delle proprie ricerche in un ambiente web e dialogare in video-conferenza. Alla fine saranno circa 80 le relazioni incluse nelle sessioni in web-conference in circa 18-20 sessioni tematiche di cui per le prime 9 sessioni sono già on-line le registrazioni video.

I numeri, freddi, raccontano un congresso caldo. Un congresso che già prima della sua data di inizio ufficiale vede raccogliere interesse, attenzione e contributi.

Il congresso si svolgerà anche lungo il tema della partecipazione e della proposta. Le relazioni scientifiche servono a fare il punto, a stimolare la conoscenza, il confronto. Il congresso prevede anche 4 BarCamp tematici (Università, Scuola, Imprese, Media) il cui obiettivo è quello di raccogliere visioni e proposte e condividere un punto di vista comune o comunque definire eventuali differenti punti di vista. La Sie-L vuole esprimere il proprio punto di vista sull’e-learning e sui processi di utilizzo delle tecnologie nella formazione e nei media e lo vuole fare nel modo più autorevole e condiviso possibile. E vuole confrontarsi con i policy-maker, offrire spunti e competenze.
Il congresso sarà un congresso aperto e accessibile. Aperto a tutti e a tutti gli ambiti. Aperto ai non iscritti alla Sie-L, ai giovani ricercatori e studiosi, alle imprese, alle esperienze di frontiera. Aperto e Accessibile. La partecipazione sarà gratuita, potrà essere seguito in diretta streaming in tutte le sue fasi anche da chi non potrà essere presente a Reggio Emilia, potrà essere visto e rivisto on-line grazie alle registrazioni di tutte le sessioni.

Il congresso avrà un tocco ‘internazionale’. La sessione iniziale vedrà infatti la presenza di due dirigenti delle filiali europee dei due maggiori player tecnologici (non sveliamo ancora il segreto) del momento che verranno invitati a raccontarci quale sarà il futuro che ci stanno proponendo.

Un congresso aperto, accessibile, plurale, propositivo e proiettato verso il futuro, questo sarà il prossimo VIII Congresso della Società Italiana di e-learning organizzato dal Centro e-Learning dell’Università di Modena e Reggio Emilia e finanziariamente sostenuto da Workopp, Empirica, ArsColor, Ledizione.it, GlobalBase e patrocinato dal MIUR, dal Ministero dell’Innovazione, dalla Regione Emilia-Romagna, dalla CRUI e dalle istituzioni locali.